LE MAGAZINE l'industriale présente, tous les quinze jours, l'offre de nouveaux et d'occasion machines-outils disponibles chez certains détaillants spécialisés; et aussi des interviews, des nouvelles, de l'économie, salons commerciaux, des nouvelles de l'industrie ...

TROUVEREZ PLUS»
MACHINES EN VENTE

Recherche parmi des milliers de machines-outils d'occasion, neufs, de ventes aux enchères, liquidations et des faillites.

ANNONCES DES RECHERCHES

Annonces des recherches de machines-outils.

VENDEZ VOTRE MACHINE

Inscrivez-vous et vendez vos machines-outils neuves et d’occasion.

LE MAGAZINE
l'industriale présente, tous les quinze jours, l'offre de nouveaux et d'occasion machines-outils disponibles chez certains détaillants spécialisés; et aussi des interviews, des nouvelles, de l'économie, salons commerciaux, des nouvelles de l'industrie ...
Feuillette dernier
magazine
ABONNEMENT
AU MAGAZINE
TROUVEREZ PLUS»
RECHERCHER 
DÉTAILLANT
détaillant
nation
province
EXPOSITIONS
Les principales FOIRES ITALIENNES ET ÉTRANGÈRES liées au monde de la métallurgie
LISTE
Macchine utensili, incrementi a doppia cifra nel 2018
di Marinella Croci - 


Per l’industria italiana della macchina utensile, automazione e robotica il 2018 si chiuderà con incrementi a doppia cifra.

La produzione è infatti salita a 6.900 milioni di euro (+13,4%), con consegne all’estero per 3.630 milioni (+7,2%) e sul mercato interno per 3.270 milioni (+21,1%).



Secondo l’elaborazione UCIMU su dati Istat nei primi otto mesi dell’anno i principali Paesi di destinazione dell’export italiano sono stati Germania (246 milioni, +11,6%), Cina (237 milioni, +7,1%), Stati Uniti (223 milioni, +9,5%), Polonia (143 milioni, +49,8%), Francia (135 milioni, -4,6%). Non sono disponibili dati più aggiornati.

In termini di consumo si registra una crescita del 25,9% a 5.620 milioni di euro, di cui l’import pesa per 2.350 milioni.



Il valore complessivo del fatturato, qui oltre alle macchine utensili si conteggiano anche parti, utensili e controlli numerici, ha superato i 9 miliardi di euro.

Nel 2019 UCIMU prevede un ulteriore aumento della produzione (+2%) a 7.040 milioni, trainata dalle esportazioni che dovrebbero toccare quota 3.810 milioni (+5%). La domanda interna si dovrebbe arrestare a 5.630 milioni (+0,2%) con ripercussioni sia sulle consegne interne (3,230 milioni, -1,2%) sia sull’import (2.400 milioni, +2,1%) che ne risulta avvantaggiato.

Nel 2019 il dato di export crescerà di un punto percentuale a 54,1%.


Un momento della conferenza stampa

Alla conferenza stampa di fine anno, Massimo Carboniero, presidente UCIMU, ha evidenziato come solo la metà delle imprese metalmeccaniche italiane abbia fatto investimenti nel periodo compreso tra il 2017 e la prima parte del 2018. Per questo motivo auspica che le misure incentivanti proseguano anche in futuro.